RIFLESSIONE DEL PARROCO

Dio non può rimanere indifferente di fronte alla generosità delle sue creature e ricompensa ampiamente ogni gesto di bontà verso di Lui e verso il prossimo. Nella vita cristiana, per moltiplicare le nostre sostanze, le dobbiamo dividere. Quanto più condivideremo, tanto più saremo beneficati dal Signore.
Il Signore guarda il cuore e non tanto l’offerta che facciamo. Per questo motivo Gesù rimproverò aspramente la condotta degli scribi e dei farisei, i quali ostentavano una santità di vita solo apparente, mentre dentro di loro nascondevano una grande malvagità. Essi amavano ricevere i primi posti, pregavano a lungo per farsi vedere, apparentemente sembravano degli esempi per tutti, ma in realtà, secondo le parole di Gesù, «riceveranno una condanna più severa» (Mc 12,40).
Con queste parole, Gesù ci indica la semplicità della vita come un ideale a cui tendere incessantemente. Essere semplici significa essere trasparenti, cristallini, puri nella nostra intenzione, facendo tutto per amore di Dio e del prossimo, senza nascondere altri motivi dettati dal nostro amor proprio.
dD

APPUNTAMENTI

bimbi_a_messa

-1° Incontro foraniale dei Collaboratori laici di tutti gli ambiti pastorali con un esperto presso l’oratorio di Codroipo. Giovedì 15 novembre, ore 20.30. Per: ambito catechesi; ambito liturgico; ambito caritativo (Caritas) e missioni; ambito pastorale giovanile; ambito pastorale famiglia; ambito amministrativo; ambito cultura e comunicazione.

-VILLAORBA: Inaugurazione della Cappella feriale dopo i lavori di restauro, e inaugurazione della Statua della B.V. del Rosario dopo i restauri. Domenica 18 novembre, ore 10.00, S. Messa, presentazione e benedizione della venerata Immagine. Inoltre, avvio ufficiale della Biblioteca parrocchiale dopo la catalogazione.

Domenica 11 novembre, a tutte le S. Messe, ogni parrocchia ricorda i Benefattori defunti delle singole comunità.

S. Messa per gli Sposi e le Spose in Cielo. Sabato 17 novembre, ore 18.30 a Basiliano. Sono invitati in particolare i vedovi che hanno perso il loro caro nell’ultimo anno.

Incontro per i genitori e bambini della Prima Comunione. Domenica 18 novembre. Due alternative: al mattino, 9.45-12.15 a Basiliano (con la S. Messa delle 11.15); oppure, il pomeriggio, 17.30-20.00 a Variano (con la S. Messa delle 19.00).

Incontro del GRUPPO SPOSI “Il Vino di Cana”. Il prossimo è Venerdì 16 novembre, alle ore 20.30, nella canonica di Variano. Il Parroco, propone alle Coppie di sposati degli incontri di fraternità per sostenere la vita coniugale. Si possono portare i propri figli.

-Incontro per i genitori e bambini della Prima Confessione. Domenica 18 novembre. Dalle 17.30 alle 20.00 a Variano (con la S. Messa delle 19.00).

-Incontro formativo per tutti gli ambiti pastorali della Collaborazione Pastorale di Variano. Lunedì 26 novembre, ore 20.30, sale di Variano. Per: ambito catechesi; ambito liturgico; ambito caritativo (Caritas) e missioni; ambito pastorale giovanile; ambito pastorale famiglia; ambito amministrativo; ambito cultura e comunicazione

BASILIANO: SOLENNITÀ DI SANT’ANDREA AP., Patrono della Parrocchia e del Comune. Domenica 25 novembre, alle ore 11.00, S. Messa solenne e processione con la venerata Immagine lungo via Manzoni.
Venerdì 30 novembre, alle ore 19.00, Concerto in onore del Santo Patrono della banda Armonie.

INSIEME N°45/2018

S.S. Messe e Celebrazioni della settimana
Clicca qui e scarica il foglietto Insieme n°45/2018

DOMENICA 11 NOVEMBRE: XXXII^ TEMPO ORDINARIO, verde.
S.S. Messe Festive: Ore 9.00, a Orgnano. Ore 10.00, a Blessano e Vissandone. Ore 11.15, a Basiliano e Villaorba. Ore 19.00, a Variano.
A BASAGLIAPENTA, FESTA DEL RINGRAZIAMENTO PER I DONI DELLA TERRA. Alle ore 11.15, S. Messa solenne e benedizione dei trattori e delle automobili.
-A VARIANO, FESTA DI SAN LEONARDO E DEL RINGRAZIAMENTO PER I DONI DELLA TERRA. Alle ore 10.00, S. Messa solenne, processione con la venerata Immagine e benedizione delle automobili.

LUNEDÌ 12: Memoria di San Giosafat, vescovo e martire, rosso.
A Basiliano: Ore 7.00, Lodi mattutine; Ore 7.30, S. Messa.
Ore 18.30, S. Messa a Variano e Vissandone.

MARTEDÌ 13: Feria della XXXII^ settimana del Tempo Ordin., verde.
A Basiliano: Ore 7.00, Lodi mattutine; Ore 7.30, S. Messa.
Ore 18.30, S. Messa a Orgnano, Villaorba e Vissandone.

MERCOLEDÌ 14: Feria della XXXII^ settimana del Tempo Ord., verde.
A Basiliano: Ore 7.00, Lodi mattutine; Ore 7.30, S. Messa.
Ore 18.30, S. Messa a Variano e Vissandone.

GIOVEDÌ 15: Feria della XXXII^ settimana del Tempo Ordin., verde.
A Basiliano: Ore 7.00, Lodi mattutine; Ore 7.30, S. Messa.
Ore 18.30, S. Messa a Vissandone. Ore19.00, S. Messa a Basagliapenta.

VENERDÌ 16: Feria della XXXII^ settimana del Tempo Ordin., verde.
A Basiliano: ore 7.00, in chiesa, Lodi mattutine; Ore 7.30, S. Messa.
Ore 18.30, S. Messa a Blessano e Vissandone.

SABATO 17: Memoria di S. Elisabetta d’Ungheria, religiosa, bianco.
A Basiliano: Ore 7.00, Lodi mattutine. Ore 11.00, Celebrazione di un Matrimonio.
S.S. Messe Prefestive: Ore 17.30, a Orgnano.
A BASILIANO, ore 18.30, S. Messa per gli Sposi e le Spose in Cielo.

DOMENICA 18 NOVEMBRE: XXXIII^ TEMPO ORDINARIO, verde.
S.S. Messe Festive: Ore 9.00, a Orgnano. Ore 10.00, a Blessano, Variano e Vissandone. Ore 11.15, a Basiliano e Basagliapenta. Ore 19.00, a Variano.
-A VILLAORBA, FESTA DEL RINGRAZIAMENTO PER I DONI DELLA TERRA. Alle ore 10.00, S. Messa solenne e benedizione dei trattori e delle automobili.

OGNI SETTIMANA:

-Il Mercoledì: a Variano, ore 18.30, S. Messa per i malati, per chiedere la guarigione di chi è malato e sofferente nel corpo e nello spirito.
-Il Giovedì: a Basiliano, Ore 7.30, S. Messa per chiedere le vocazioni sacerdotali e consacrate; e dalle 8.00 alle 9.00, ADORAZIONE EUCARISTICA e benedizione eucaristica.

RIFLESSIONE DEL PARROCO

Viviamo bene i giorni per il ricordo dei nostri morti. In particolare, il 2 novembre e i giorni successivi fino all’8 novembre (Ottavario). Preghiamo per i morti; preghiamo per i caduti nella Prima Guerra mondiale e seminiamo pace, mai rancore. Partecipiamo alle S. Messe per i defunti; non accontentiamoci di fiori e lumini, ma riempiamo di fede e di speranza cristiana le nostre visite ai cimiteri dei nostri paesi.
A tutti, raccomando devozione, silenzio e rispetto nei cimiteri. Non sono dei parchi commerciali… dD

RIFLESSIONE DEL PARROCO

Si avvicina la Solennità di Tutti i Santi (1° novembre), in cui contempliamo i testimoni della fede e dell’amore, che ora godono del premio celeste nella visione e nell’abbraccio definitivo di Dio: il Paradiso. Guardare ai Santi ci aiuta e ci fa sentire parte della “Comunione dei Santi”, uno dei punti fermi della nostra fede cattolica. In comunione con i Santi testimoni di Gesù, per i cui meriti noi pellegrini sulla terra, possiamo chiedere Loro un aiuto, un’intercessione, una mano per vivere oggi da cristiani, e domani godere come loro del Paradiso. Aiutiamo i nostri figli a prepararsi bene a questa festa cristiana, senza trasformarla in un’ennesima carnevalata commerciale, per gente sempre più vuota come le zucche, inaridita dal nulla, senza senso e senza perché.
Viviamo bene anche i giorni per il ricordo dei nostri morti. In particolare, il 2 novembre e i giorni successivi fino all’8 novembre (Ottavario). Preghiamo per i morti; preghiamo per i caduti nella Prima Guerra mondiale e seminiamo pace, mai rancore. Partecipiamo alle S. Messe per i defunti; non accontentiamoci di fiori e lumini, ma riempiamo di fede e di speranza cristiana le nostre visite ai cimiteri dei nostri paesi.
A tutti, raccomando devozione, silenzio e rispetto nei cimiteri. Non sono dei parchi commerciali…                                                      dD

 

RIFLESSIONE DEL PARROCO

-Ai Membri eletti e di diritto dei Consigli pastorali Interparrocchiali e dei Consigli economici parrocchiali attualmente in vigore;
-Agli altri Collaboratori pastorali dei vari settori o ambiti (catechisti, Caritas, Liturgia, cori, ministri straordinari, animatori dei ragazzi, amministrazione);
-Ai Fedeli delle nostre parrocchie.

Carissimi, con il 1° settembre è partita la riforma diocesana voluta dall’Arcivescovo e preparata in questi ultimi sette anni di lavoro diocesano, che prevede molti cambiamenti. Quest’anno sarà di avvio per entrare nello spirito e nelle forme della COLLABORAZIONE PASTORALE (nel nostro caso tra 12 parrocchie) così come è stata disegnata dagli Orientamenti pastorali emanati dal nostro Pastore.

DOMENICA 28 OTTOBRE 2018
nella chiesa di Variano

Daremo avvio ufficiale alla COLLABORAZIONE PASTORALE con la convocazione delle sette parrocchie del comune di Basiliano e delle cinque parrocchie del comune di Mereto di Tomba.

Alle ore 17.30, introduzione, presentazione di tutte le parrocchie e riflessione biblica.
Ore 19.00, solenne Celebrazione eucaristica di inizio della nuova COLLABORAZIONE PASTORALE.

A nome del parroco di Mereto don Giovanni Boz, e degli altri Confratelli sacerdoti e diaconi, vi ringrazio di cuore e vi raccomando il necessario passaparola, perché tutti siano presenti a questo importante momento di avvio della Collaborazione Pastorale che assumerà il nome di Collaborazione Pastorale DI Variano e che raggrupperà stabilmente le 12 parrocchie dei due comuni di Basiliano e Mereto di Tomba.

Ogni parrocchia porterà la propria croce astile solenne infiorata. Così pure è bene siano presenti alla S. Messa (ore 19.00) i chierichetti con la propria vestina. Alle cantorìe parrocchiali chiedo la gentilezza di avvicinarsi alle gradinate vicino all’organo per collaborare durante la Celebrazione eucaristica.

Raccomando a tutti la puntualità.
Mandi.

don Dino Bressan,
Coordinatore della Collaborazione Pastorale di Variano

RIFLESSIONE DEL PARROCO

-Ai Membri eletti e di diritto dei Consigli pastorali Interparrocchiali e dei Consigli economici parrocchiali attualmente in vigore;
-Agli altri Collaboratori pastorali dei vari settori o ambiti (catechisti, Caritas, Liturgia, cori, ministri straordinari, animatori dei ragazzi, amministrazione);
-Ai Fedeli delle nostre parrocchie.
       Carissimi, con il 1° settembre è partita la riforma diocesana voluta dall’Arcivescovo e preparata in questi ultimi sette anni di lavoro diocesano, che prevede molti cambiamenti. Quest’anno sarà di avvio per entrare nello spirito e nelle forme della COLLABORAZIONE PASTORALE (nel nostro caso tra 12 parrocchie) così come è stata disegnata dagli Orientamenti pastorali emanati dal nostro Pastore.

DOMENICA 28 OTTOBRE 2018
nella chiesa di Variano

      Daremo avvio ufficiale alla COLLABORAZIONE PASTORALE con la convocazione delle sette parrocchie del comune di Basiliano e delle cinque parrocchie del comune di Mereto di Tomba.
Alle ore 17.30, introduzione, presentazione di tutte le parrocchie e riflessione biblica.
Ore 19.00, solenne Celebrazione eucaristica di inizio della nuova COLLABORAZIONE PASTORALE.

A nome del parroco di Mereto don Giovanni Boz, e degli altri Confratelli sacerdoti e diaconi, vi ringrazio di cuore e vi raccomando il necessario passaparola, perché tutti siano presenti a questo importante momento di avvio della Collaborazione Pastorale che assumerà il nome di Collaborazione Pastorale DI Variano e che raggrupperà stabilmente le 12 parrocchie dei due comuni di Basiliano e Mereto di Tomba.

        Ogni parrocchia porterà la propria croce astile solenne infiorata. Così pure è bene siano presenti alla S. Messa (ore 19.00) i chierichetti con la propria vestina. Alle cantorìe parrocchiali chiedo la gentilezza di avvicinarsi alle gradinate vicino all’organo per collaborare durante la Celebrazione eucaristica.
Raccomando a tutti la puntualità.
Mandi.

don Dino Bressan,
Coordinatore della Collaborazione Pastorale di Variano

RIFLESSIONE DEL PARROCO

Se ti senti parte della tua Comunità cristiana, cioè della tua Parrocchia…


Se senti di appartenere alla tua Comunità cristiana, alla tua Parrocchia; se riconosci nel tuo parroco il pastore che la Chiesa ti ha donato –mediante il nostro Arcivescovo– , buono o meno buono che sia; se senti che la tua parrocchia è la famiglia di fede che Dio ti ha donato per crescere nella fede, nella speranza e nell’amore, allora…
quando diventi padre e madre e ti nasce un bimbo, con gioia avvisa il parroco o i suoi più stretti collaboratori con l’impegno che glielo comunichino; suonerà per lui le campane perché tutti gioiscano per questa nascita;
quando qualcuno dei tuoi familiari sta male, è malato o in ospedale, avvisa il parroco o i suoi più stretti collaboratori con l’impegno che glielo comunichino, affinché possa visitarli, portare la grazia dei sacramenti e recare il conforto della fede;
se un tuo anziano viene trasferito in una casa di riposo, di cura o in un ospizio, avvisa il parroco o i suoi più stretti collaboratori con l’impegno che glielo comunichino, e possa consideralo ancora membro di questa comunità, anche se “in trasferta provvisoria”, possa essere visitato;
quando arrivi in questa nuova comunità, e vieni ad abitarvi per motivi di lavoro e “metti su casa”, avvisa il parroco o i suoi più stretti collaboratori con l’impegno che glielo comunichino, perché venga a casa tua a portare la Benedizione del Signore e ti conosca;
quando te ne devi andare in un altro paese, emigri o ti trasferisci in altra comunità cristiana, avvisa il parroco o i suoi più stretti collaboratori con l’impegno che glielo comunichino, perché possa donarti la sua Benedizione per il tuo nuovo cammino di vita che intraprendi; e poi va a presentarti al tuo nuovo parroco perché ti conosca e impari a voler bene alla tua famiglia e ai tuoi figli;
quando muore una tua persona cara, avvisa tu il parroco; non affidare questo compito importante alle pur brave Onoranze funebri; il parroco non è un funzionario, è tuo padre nella fede, vuole incontrati e condividere con te il tuo dolore.
Se non ti senti parte di questa comunità cristiana, non fare tutto questo; me ne dispiace, ma sappi che il tuo parroco e la comunità cristiana prega anche per te, per la tua famiglia e per i tuoi cari. dD

RIFLESSIONE DEL PARROCO

Con il 1° settembre è partita la riforma diocesana voluta dall’Arcivescovo e preparata in questi ultimi sette anni di lavoro diocesano, che prevede molti cambiamenti. Quest’anno sarà di avvio per entrare nello spirito e nelle forme della COLLABORAZIONE PASTORALE (nel nostro caso tra 12 parrocchie) così come è stata disegnata dagli Orientamenti pastorali emanati dal nostro Pastore. Per l’occasione invito a due importantissimi momenti:
    → Giovedì 27 settembre 2018, con inizio alle ore 20.30, presso l’oratorio di Codroipo, daremo inizio alla nuova Forania del Medio Friuli alla presenza dell’Arcivescovo, che ci indicherà le linee di questo cammino insieme e ci darà il documento.
    → Domenica 28 ottobre 2018, daremo avvio alla COLLABORAZIONE PASTORALE DI VARIANO con la convocazione delle nostre sette e delle cinque parrocchie del comune di Mereto di Tomba.
-Alle ore 17.30, nella chiesa di Variano. Introduzione, presentazione di tutte le parrocchie e riflessione biblica.
Ore 19.00, Celebrazione eucaristica di inizio della nuova COLLABORAZIONE PASTORALE con la presenza di tutte le croci delle 12 parrocchie dei Comuni di Basiliano e Mereto di Tomba.
La prima grande riforma

della Chiesa si ottiene attraverso la conversione personale, e questa si ottiene attraverso la preghiera singola e comunitaria. Pertanto vi invito a pregare perché si sviluppi in noi un atteggiamento di maturità e collaborazione cristiana, per la diffusione del Vangelo, in comunione con i nostri pastori. dD