INDICAZIONI PARROCCHIALI

 

                 Indicazioni parrocchiali (valide fino al 3 aprile 2020)

1-Non potendo celebrare insieme i misteri della nostra fede, continuiamo a mantenerci uniti come comunità cristiana, attorno al Signore della vita, e preghiamo. Preghiamo in primo luogo, per coloro che soffrono per la malattia o per la paura; poi per gli operatori sanitari, volontari e forze dell’ordine; preghiamo per la nostra conversione.

2-Nelle Domeniche 15, 22 e 29 marzo, nella chiesa di Basiliano, alle ore 11.00 sarà celebrata una sola S. Messa dal Parroco, assieme a don Roberto, secondo le intenzioni raccolte dai fedeli delle sette parrocchie. In tutte le chiese, le campane annunceranno la S. Messa festiva suonando contemporaneamente alle ore 10.30.

3-Durante la settimana, ogni giorno, nella chiesa di Basiliano, alle ore 7.30 viene celebrata la S. Messa dal Parroco, secondo le intenzioni raccolte dai fedeli delle sette parrocchie. Inoltre, il Parroco ogni giorno dalle 17.00 alle 18.00, espone e si raccoglie in adorazione davanti al santissimo Sacramento, nella medesima chiesa, e benedice tutte le famiglie.

4-Ogni famiglia si unisca spiritualmente alla S. Messa festiva e feriale e offra le sue intenzioni personali e comunitarie sull’altare.

5-Sul sito della parrocchia e della Diocesi è a disposizione del materiale per le famiglie, per pregare insieme durante la Quaresima. Collaborazione pastorale di Variano / Baule della Comunità cristiana;  Arcidiocesi di Udine /Emergenza Coronavirus/ Sussidi formativi e liturgici.

6-Rimangano sospesi tutti gli incontri.

7-Il Parroco è sempre a disposizione per qualunque necessità.

Continuiamo a rivolgere a Dio la nostra preghiera personale e comunitaria, per intercessione della Vergine Maria, chiedendo la guarigione dei malati, forza e generosità di cuore per coloro che si dedicano a loro e liberazione dal male per le nostre comunità e per tutta la nostra Italia.                                                dD

DURANTE LA QUARESIMA

*Rieduchiamoci alla sobrietà della tavola e al digiuno!
Digiuno il Mercoledì delle Ceneri (26 febbraio) e il Venerdì Santo (10 aprile);
Astinenza (la mensa sia senza la carne), tutti i venerdì di Quaresima.
*Rieduchiamoci alla carità!
Durante la Quaresima, raccogliamo con cuore generoso la nostra carità per i “Progetti missionari” sostenuti dalle nostre parrocchie:
-“Progetto Kandì” in Benin, per Basiliano, Basagliapenta, Blessano, Orgnano, Villaorba;
-“Progetto Suor Bambina (Uvira)” in Congo, per Variano;
-“Progetto Talmil Nadu” in India, per Vissandone.

                                                                ***

In Quaresima, ogni cristiano dai 18 ai 60 anni, è tenuto in base alle leggi della Chiesa cattolica ad osservare il precetto del digiuno il Mercoledì delle Ceneri e del Venerdì Santo.
Inoltre, in Quaresima, ogni cristiano dai 14 in poi, è tenuto in base alle leggi della Chiesa all’astinenza dalle carni e alle opere di carità ogni venerdì.
Il Papa ci domanda per questa Quaresima, che sia un «cammino di conversione» per abbandonare l’«egoismo» e la «cupidigia insaziabile che ritiene ogni desiderio un diritto» e che porta allo «sfruttamento» delle persone e dell’ambiente.