RIFLESSIONE PARROCO

PERCORSO SPECIALE DI PREPARAZIONE
AL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO

Stai convivendo da tanti anni, oppure sei sposato civilmente? Pur volendolo, non hai mai deciso di sposarti cristianamente? Hai delle paure? Non hai i soldi per farlo?… Eccoti una proposta concreta che il parroco offre un percorso per chi ha già molti anni di vita di coppia alle spalle, e forse anche qualche figlio. Cinque incontri in canonica a Basiliano:
-Venerdì 22 marzo 2019, dalle 20.30 alle 22.00
-Venerdì 29 marzo 2019, dalle 20.30 alle 22.00
-Domenica delle Palme 14 aprile 2019, dalle 9.00 alle 11.00
-Venerdì 26 aprile 2019, dalle 20.30 alle 22.00
-Venerdì 3 maggio 2019, dalle 20.30 alle 22.00

Al termine della preparazione, ti propongo la CELEBRAZIONE COMUNITARIA DEL MATRIMONIO tutte le coppie insieme: Sabato 11 maggio 2019. A seguire la festa nella Sala parrocchiale.
Iscrizioni in canonica, entro il 28 febbraio 2019. Tel.: 0432.84019.
Con affetto.   dD 

NOTIZIE RAGAZZI E GIOVANI

“ACCOMPAGNAMENTO SCOLASTICO IN ORATORIO”, per bambini, ragazzi e adolescenti in difficoltà con lo studio. Ogni LUNEDì e SABATO dalle 16.00 alle 17.30, presso la canonica a Variano. 

GITA AD ASSISI, per i ragazzi e ragazze delle Medie, durante le vacanze di carnevale: Domenica 3, lunedì 4 e martedì 5 marzo 2019. Ultimi posti.

SERVIZIO CARITATIVO AL COTTOLENGO DI S. MARIA LA LONGA, per i  giovani delle Superiori. Da sabato 23 febbraio alle 16.00 a domenica 24 alle 15.00.

FESTA DI CARNEVALE IN ORATORIO A BASILIANO, per i ragazzi e ragazze della Primaria e delle Medie: Sabato 2 marzo 2019. Dalle 16.00 alle 18.00.

ATTIVITà EDUCATIVE ESTIVE:

-Oratorio “ultima spiaggia”: dal 2 al 6 settembre, a Basiliano.
-Campeggio 3^-4^-5^ elementare: dal 15 al 21 luglio, a Sauris di Sopra.
-Campeggio Medie: dal 15 al 21 luglio 2019 a Sauris La Maina.
-Campeggio Giovani superiori: dal 27 al 31 luglio, alle Cinque terre liguri.
-Esercizi spirituali per Giovani universitari: dal 9 all’11 settembre, a Lussari.

APPUNTAMENTI

bimbi_a_messa

-ORGNANO: Domenica 10 febbraio, nella sede degli alpini, dalle 14.30 in poi gioco della tombola per gli anziani.

-VARIANO: Mercoledì 13 febbraio alle 20.30, il Parroco incontra il Consiglio per gli Affari economici della Parrocchia.

-VISSANDONE: FESTADI SAN VALENTINO e FESTA DELLA FAMIGLIA E DEI LUSTRI DI MATRIMONIO. Domenica 17 febbraio, ore 10.00: S. Messa e processione.

INSIEME N°6/2019

S.S. Messe e Celebrazioni della settimana

DOMENICA 10 FEBBRAIO: V^ del Tempo ordinario, verde
S.S. Messe Festive: ore 9.00, a Orgnano; ore 10.00, a Blessano, Variano e Vissandone; ore 11.15, a Basiliano e Villaorba. Ore 19.00, a Variano.
-A Basagliapenta, FESTADI S. VALENTINO e Benedizione dei fidanzati: Ore 10.00, S. Messa e Processione con la Venerata Immagine.

LUNEDì 11: Memoria della Madonna di Lourdes, bianco
A Basiliano: ore 7.00, Lodi mattutine; ore 7.30, S. Messa.
– A Vissandone: ore 14.30, S. Rosario. Ore 15.00, S. Messa dei malati e processione alla Grotta di Lourdes.
Ore 18.30, S. Messa a Variano.

MARTEDì 12: Liturgia feriale della V^ settimana del Tempo ordinario, verde
A Basiliano: ore 7.00, Lodi mattutine; ore 7.30, S. Messa. 
Ore 18.30, S. Messa a Vissandone, Orgnano e Villaorba.
Ore 18.30, S. Messa a Vissandone e Variano.

MERCOLEDì 13: Memoria di S. Anselmo di Nonantola, Abate, bianco
A Basiliano: ore 7.00, Lodi mattutine; ore 7.30, S. Messa. 

GIOVEDì 14: Festa di S. Cirillo, monaco e S. Metodio, vescovo, (Patroni d’Europa) bianco
A Basiliano: ore 7.00, Lodi mattutine; ore 7.30, S. Messa.  
Ore 18.30, S. Messa a Vissandone e Basagliapenta.

VENERDì 15: Liturgia feriale della V^ settimana del Tempo ordinario, verde
A Basiliano: ore 7.00, Lodi mattutine; ore 7.30, S. Messa. 
Ore 18.30, S. Messa a Vissandone e Blessano

.SABATO 16: Liturgia feriale della V^ settimana del Tempo ordinario, verde
A Basiliano: ore 7.00, Lodi mattutine.
S.S. Messe Prefestive: ore 17.30, a Orgnano; ore 18.30, a Basiliano.

DOMENICA 17 FEBBRAIO: VI^ del Tempo ordinario, verde
S.S. Messe Festive: ore 9.00, a Orgnano; ore 10.00, a Blessano, Variano; ore 11.15, a Basiliano, Basagliapenta e Villaorba. Ore 19.00, a Variano.
-A Vissandone, FESTADI S. VALENTINO e FESTA DELLA FAMIGLIA E DEI LUSTRI DI MATRIMONIO: Ore 10.00, S. Messa e Processione con la Venerata Immagine.

OGNI SETTIMANA:
-Mercoledì: a Variano, ore 18.30, S. Messa per i malati, per chiedere la guarigione di chi è malato nel corpo e nello spirito. -Giovedì: a Basiliano: Ore 7.30, S. Messa per chiedere le vocazioni sacerdotali e consacrate;e dalle ore 8.00 alle ore 9.00: Adorazione eucaristica.  

RIFLESSIONE DEL PARROCO

Cana, inizio della Chiesa, come comunità di fede
Parallelamente alla prima rivelazione di Gesù (l’adorazione dei magi nell’Epifania), avviene il passaggio dal vecchio al nuovo popolo di Dio, non più basato sulla carne sul sangue, ma sulla fede in Cristo. Questo di Cana  è il primo dei segni fatti da Gesù: segno visibile col quale manifesta la sua gloria e i discepoli credono in lui. Questo gruppo di credenti in Gesù, nato a Cana, diventerà la Chiesa. Noi siamo quella Chiesa nata dall’acqua sgorgata dal suo costato e dal sangue di Gesù donatoci nell’ultima cena.
Lasciamo che lo Spirito Santo, che si è posato su Gesù e si è manifestato in potenza Cana di Galilea alimenti il fuoco della nostra vita e ravvivi il nostro Battesimo, che è immersione in Lui e adesione al Suo Vangelo, per vivere la fede come una grande festa di nozze.          dD

 

 

CELEBRAZIONI BATTESIMI

Prossime celebrazioni dei Battesimi dei bambini
Orgnano: Sabato 30 marzo.

Basiliano, Basagliapenta, Blessano, Variano, Villaorba e Vissandone: domenica 31 marzo

Iscrizioni entro il 28 febbraio 2019, mediante colloquio con il Parroco
(non si accettano iscrizioni telefoniche)
Incontri di preparazione Genitori al Battesimo:

Giovedì 7 marzo; venerdì 15 marzo; giovedì 21 marzo; giovedì 28 marzo (l’ultimo incontro, anche con la presenza dei padrini).
Gli incontri si svolgono nella canonica di Basiliano, dalle ore 20.00 alle 21.00 (all’occorrenza con il servizio di assistenza dei bimbi).

RIFLESSIONE DEL PARROCO

«La grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo» (Gv 1,17)

Cari cristiani, Gesù è nato perché conoscessimo la grazia e la verità su Dio e sull’uomo. L’uomo, ogni uomo ha sete di verità, per comprendere dove sta camminando e verso quale meta sta andando. Per questo, la Festa del Natale ci invita a conoscere la verità su Gesù.

Fin da piccoli, papà e mamma educate con fermezza, in modo continuativo alla verità, offrendo i fondamenti della libertà cristiana, accompagnando e sostenendo le scelte buone, distogliendo con energia e amore da quelle distruttive! Educate alle scelte cristiane morali buone per aiutare i bambini a discernere il male nelle sue manifestazioni subdole e schiavizzanti; rendendoli capaci –a fianco degli adulti- di cercare la verità fonte e ispirazione del bene, di tutto il bene, di ogni bene! Sì, educare i bambini alla ricerca della verità, la quale non ha mezze misure, né aspetti discutibili. La ricerca della verità “alta”, ma pure della verità che guida ogni aspetto della vita quotidiana e regola le relazioni; senza giochi di mimica, di menzogna, senza slealtà e falsità; una verità che diviene solarità e schiettezza di rapporti tra grandi e piccoli. Raggiungere la verità, ma senza costringere i figli a mentire per paura, per timore di contraddire gli adulti, generando così una “doppia vita”, un “doppio pensiero”, un “doppio linguaggio”, e quindi una non-verità.

Dalla ricerca della verità “alta”, quella di Dio, che fonda l’esistenza e le grandi questioni del vivere, alla ricerca della verità sulla realtà concreta della vita, che non è sempre come te l’aspetti o la desideri, e chiede sacrificio, pazienza, nella ripetitività dei giorni, dei gesti e degli incontri, nello studio e nel lavoro.

Della verità hanno bisogno i nostri bambini, i nostri giovani, e anche gli anziani, noi tutti; perché siamo tutti figli di una cultura che coltiva la falsità e le fake news con il sorriso sulle labbra, senza interrogarsi sulle conseguenze che esse generano sui rapporti interpersonali, sul singolo che si abitua a ragionare e coltivare il falso e la menzogna come dimensione “normale” della vita (e alla fine sei pure capace di raccontare a te stesso le bugie, fingendo di crederle vere).

Ma con la vita non può essere così! Essa è tremendamente vera, schietta, cruda, intrisa di conseguenze. Sì, cercare la verità perché la vita non è una finta, né una prova di teatro o un palco su cui esibirsi.

La vita è un campo nel quale è nascosto un tesoro che devi cercare, sul quale devi scommettere le tue scelte. Dobbiamo accettare la verità che la vita è viva relazione con gli altri, vita con gli altri, con la tua famiglia e con la comunità, e quindi servizio agli altri, «vita per»; mai vita solitaria e sganciata dagli altri. Per questo motivo – altra verità indiscutibile- la vita non può essere improntata al «tutto e subito», poiché dall’altro io devo saper attendere umilmente il dono, la consegna, la risposta, e talvolta il rifiuto, il diniego, l’opposizione ferma. Realizzare tutto questo è impegnativo, e potremmo scoraggiarci, ma rafforzando l’alleanza tra adulti cristiani (comunità, famiglia, scuola) ce la faremo. Cari cristiani, siate cercatori della verità, ed educatori della verità! Cerchiamola tutti insieme per costruire una civiltà della grazia e della verità. E con questi impegni possiamo dirci: Buon Natale di Gesù, che ci dice la verità di Dio su Dio, la verità di Dio sull’uomo, la verità di Dio su tutto il creato.

Don Dino Bressan

RIFLESSIONE PARROCO

Dove sei gioia, perché io ti possa trovare?
La felicità di stare ventiquattro ore con Lui. Sono parole di una donna che consuma la sua vita per gli altri, i più poveri del mondo. «La gioia è preghiera, la gioia è fortezza, la gioia è amore, la gioia è una rete d’amore, con la quale voi potete arrivare alle anime. Dio ama chi dona con gioia. Dona di più chi dona con gioia. La miglior via per mostrare la nostra gratitudine a Dio e alla gente è di accettare tutte le cose con gioia. Un cuore contento è il risultato normale di un cuore che brucia d’amore. Non lasciate entrare in voi nulla di triste che possa farvi dimenticare la gioia di Cristo Risorto.
Tutti aneliamo al cielo dove abita Dio, ma noi abbiamo in nostro potere di stare in cielo con lui anche adesso, di essere felici con lui in questo preciso momento. Ma l’essere felici con lui adesso significa: amare come ama lui, aiutare come aiuta lui, dare come dà lui, servire come serve lui, salvare come salva lui, stare ventiquattro ore con lui, raggiungere lui nel suo doloroso travestimento» (Madre Teresa di Calcutta).
Facciamole nostre queste parole. Ma soprattutto, facciamo nostra la sorgente della gioia.                                                                                                                     dD